Galaxy X: il nuovo smartphone pieghevole di Samsung

Samsung è la casa coreana che produce smartphone, tablet ed altri prodotti di tecnologia, eterna rivale dei prodotti Apple di Cupertino.
Nella lotta fra Samsung e Apple ci sono sempre dei prodotti nuovi che vengono lanciati per cogliere di sorpresa il brand rivale e far impennare le vendite verso il proprio, e questo ha portato indubbiamente ad u continuo miglioramento tecnologico e di design dei vari oggetti commercializzati.

Ora, però, la Samsung sembra aver davvero stravolto il mercato e il modo di vedere la tecnologia proponendo un nuovo smartphone che ha una caratteristica davvero singolare: quella di potersi piegare.

Anche se il nome in codice di questo progetto sembra essere Project Valley, è molto probabile se non quasi certo che il nuovo modello si chiamerà Samsung Galaxy X.
Molti non più giovanissimi potrebbero obiettare che 10 anni fa i telefonini o addirittura i videofonini pieghevoli erano all’ordine del giorno, e i nati negli anni Novanta e cresciuti nei primi anni Duemila ricorderanno sicuramente le decine di marche di cellulari pieghevoli che promettevano maneggevolezza e leggerezza.

Il progetto di Samsung, però, non tiene in conto di queste obiezioni e risponde che sì, il suo smartphone sarà pieghevole, ma che la parte che si potrà piegare sarà quella dello schermo. Il display, ancora touch screen e ancora capacitivo, sarà però in grado di curvare completamente su sé stesso, riducendo lo smartphone ad un foglio di carta ripiegato.

Entrambe le parti della scocca che si chiude, quindi, saranno parte integrante del display, che sarà quindi panoramico: una rivoluzione completa rispetto ai vecchi telefonini o anche a dei nuovi smartphone (che però non hanno avuto il successo sperato), dove la parte superiore, per quanto ampia, era occupata dal display mentre quella inferiore era dedicata al tastierino.
Il modello Clam Shell (cioè a conchiglia, come venivano chiamati i modelli simili negli anni Novanta) avrà comunque un display super Amoled che garantirà una risoluzione di colori identica agli smartphone panoramici: la tecnologia 4K, infatti, permetterà di fotografare o vedere benissimo nonostante la giuntura per piegare le due parti del telefono.

La risoluzione, probabilmente, non sarà troppo diversa da quella del Galaxy s7 Edge, uscito da pochissimo, e sarà quindi QHD 2560 x 1440 pixel.

Per quanto riguarda le specifiche tecniche del telefono, la somiglianza con l’ultima serie dei Galaxy potrebbe essere molto spiccata, soprattutto in fatto di impermeabilità. A partire dall’S5, infatti,, i telefono di questa linea sono in grado di resistere a basse profondità, quindi di scattare anche foto subacquee: non ci sono ancora notizie in merito, ma è possibile che il Galaxy X rispecchi queste impostazioni già tipiche dei suoi predecessori.

La batteria potrebbe essere ancora una di quelle al Litio da 3000mAh, come quelle degli altri Galaxy, che hanno il vantaggio di avere una vita piuttosto lunga prima di deteriorarsi, ma anche lo svantaggio di consumarsi in fretta dopo una carica e quindi di aver bisogno di molta alimentazione.

Probabilmente Galaxy X verrà commercializzato nel 2017, anno nel quale dovrebbe uscire anche il Galaxy S8, su cui ci sono ancora molti rumors ma pochissime certezze. Secondo indiscrezioni, con il modello S8 Galaxy X avrà in comune dei particolari sensori nella telecamera che rivoluzioneranno il modo di guardare l’obiettivo e di fare foto: si tratta dei sensori capacitivi BRITCELL e ISOCELL. Ci sono anche molte indiscrezioni che parlano di un cambio di otturatore nella fotocamera per permettere di incapsulare più luce e di realizzare migliori foto notturne.

Il processore, la CPU e la RAM rimangono le componenti più misteriose di Galaxy X, parti che ancora non hanno trovato una loro identità nel disegno della casa coreana. Se le somiglianze con Galaxy S7 saranno probabilmente spiccate, è altrettanto probabile che nel nuovo modello l’azienda cerchi di risolvere i bug di sistema e di migliorare le prestazioni di velocità sia dell’hardware che della RAM. Molti sostengono che il modello lancio avrà una RAM da 6gb, sulla falsariga di quella lanciata per il modello Galaxy Note7, che però per ora è uscito soltanto in Cina.

 

massimo parasseppi

Amante della tecnologia, società, temi riguardanti il benessere e il tempo libero in generale!