Come si fa a fare sesso telefonico ai numeri erotici?

Com’è l’esperienza di fare sesso telefonico con 899 erotici? Si tratta di una domanda che, benché possa apparire ovvia, in realtà si fanno molti utenti che desiderano approcciare i numeri a luci rosse, ma che essendo la prima volta, hanno un po’ di paura di quello che troveranno dall’altra parte della cornetta.

Cominciamo con il dire che la linea erotica, a differenza di altri servizi a pagamento hot che si possono trovare su internet, offre ai clienti l’opportunità di godere oppure di avere un accompagnamento durante la masturbazione ad un costo relativamente basso.

I prezzi? Normalmente il tariffario dei migliori numeri erotici a basso costo parte dai 50-60 centesimi al minuto, ma ce ne sono alcuni che arrivano a proporre delle cifre ancora più basse, addirittura 30 centesimi al minuto.

I numeri erotici sono attivi sempre

Normalmente gli 899 erotici sono attivi 24 ore su 24 e le ragazze possono essere chiamate in qualsiasi momento, anche nel cuore della notte, ma occorre tenere presente una regola fondamentale: mai affezionarsi ad una di loro in particolare, anche perché lavorando a turni, è possibile che quella che si preferisce non sia sempre raggiungibile.

Per quanto riguarda invece le ragazze, salvo eccezioni, rispondono tutte da casa e guadagnano in base alla lunghezza di una chiamata.

Tra di loro si può trovare sia l’universitaria che fa quel lavoro per riuscire a pagarsi gli studi, sia la casalinga o la disoccupata che lo fa per arrotondare lo stipendio o per guadagnare qualche euro.

Si distinguono per il tono gentile e cordiale con cui rispondono quando il cliente le cerca, per la pazienza nell’ascoltare e nell’assecondarlo in tutto quello che dice e, non da ultimo, per la fantasia spregiudicata.

I clienti sono quasi tutti uomini che hanno fretta, perché la fidanzata o la moglie è fuori ma potrebbe ritornare, oppure single che cercano un piccolo aiuto vocale per provare l’orgasmo, visto che è sufficiente ascoltare solo la voce di una donna per godere nel senso letterale della parola.

Le linee per perversioni specifiche

Negli ultimi anni però, accanto alle tradizionali linee erotiche a basso costo, ne sono nate alcune dedicate in modo esplicito alle donne lesbiche oppure a quelle che, pur avendo una relazione stabile, sognano di provare per una volta un’esperienza omosessuale, anche se soltanto al telefono.

Secondo quanto rivelato da alcuni dati, questi 899 erotici sono utilizzati perlopiù dal 2% delle donne. La maggior parte delle chiamate arriva da lesbiche che non hanno fantasie particolari, ma che desiderano soltanto essere morse oppure leccate a partire dai seni in giù.

Il motivo di questa percentuale così bassa è anche da ricercare nel fatto che le operatrici, anche se può sembrare strano, non amano molto le donne omosessuali, in quanto oltre ad essere più moleste rispetto agli uomini, sono anche molto più esigenti.

Invece i clienti maschi, oltre ad essere più sbrigativi, sono anche più semplici da gestire: di solito chiamano, danno un nome falso per evitare di essere scoperti e aggiungono di chiamare da Milano o da Roma anche se parlano con un accento molto pronunciato, poi iniziano a chiedere alla ragazza com’è fatto il suo corpo.

Anche l’operatrice segue un copione preciso: di solito, anche se ovviamente questo non vale per tutte le chiamate hot, risponde sempre di avere vent’anni, di avere un fisico da top model e una quarta di seno, e di trovarsi in quel momento seduta o sdraiata su un divano, oppure sul letto o su una poltrona, con indosso nient’altro che la biancheria intima oppure una minigonna, un top scollato e tacchi alti.

Una particolarità dei clienti uomini dei numeri erotici a basso costo è che, prima di iniziare a raccontare alla ragazza le loro fantasie oppure di chiederle di descrivere loro i suoi sogni hot più nascosti, la informano di avere un pene enorme, largo e lungo, che non ha mai lasciato insoddisfatte le donne. Anche se ciò potrebbe non corrispondere alla verità.

Per quanto riguarda invece le fantasie più richieste alle operatrici della linea erotica, la più gettonata è quella della segretaria disubbidiente che deve farsi perdonare dal suo capo a meno che non voglia ritrovarsi nel sedere un pene di trenta centimetri.

 

massimo parasseppi

Amante della tecnologia, società, temi riguardanti il benessere e il tempo libero in generale!